G8 a L’Aquila

Pubblicato: 30 aprile, 2009 in Mauro, Udu

Se la scuola della Guardia di Finanza dell’Aquila può ospitare il G8, perchè non può ospitare l’Università?‏

L’Udu ritiene che la ricostruzione della città dell’Aquila non possa prescindere dal rilancio della sua Università, che da sempre rappresenta l’istituzione più importante, il motore vivo del territorio, in termini di ricchezza sociale, culturale ed economica.
I progetti di ricostruzione messi in campo dalle Istituzioni devono essere basati su alcuni principi fondamentali: conoscenza del territorio, condivisione e democraticità delle scelte. In questo contesto, il modello di ricostruzione deve avere come perno centrale l’Università, con i suoi centri di ricerca e i suoi studenti.
Per questo deve esserci la volontà politica precisa di investire sull’Università, per farla ripartire all’Aquila già da settembre.

E’ evidente che sono necessarie risposte concrete dalle Istituzioni, per garantire a tutti gli studenti borse di studio, esonero dalle tasse universitarie, trasporti gratuiti all’interno dell’Abruzzo e con le regioni limitrofe, risposte efficaci e condivise sulla residenzialità studentesca.
L’UdU, in merito, ha già proposto la creazione di un villaggio di case di legno nei pressi del polo universitario di Coppito.

Per la scarsità di spazi imposta dall’evento sismico che ha sconvolto la città dell’Aquila, molte facoltà dell’ateneo aquilano stanno scegliendo in questi giorni di delocalizzare i propri corsi di laurea in varie sedi della Regione Abruzzo.

L’UdU crede che sia indispensabile trovare delle soluzioni che permettano al nostro Ateneo di ripartire a L’Aquila.

La notizia di questi ultimi giorni, secondo la quale il Presidente del Consiglio ha confermato che il prossimo G8 si terrà presso la struttura della nuova scuola della Guardia di Finanza a Coppito, dimostra che ci sarebbero strutture pubbliche tali da ospitare al meglio l’ateneo aquilano. Infatti, tale sede sarebbe in grado, a detta del Governo, di ospitare migliaia di persone in occasione dei lavori del G8.

Il Sindacato Studentesco si chiede:
Se a L’Aquila c’è una struttura in grado di ospitare un evento delle dimensioni del G8, perchè non vi si può ospitare l’Ateneo?

L’UdU, quindi, chiede al Governo e alle Istituzioni tutte una risposta a questa domanda, perchè è assolutamente urgente mettere in campo soluzioni che permettano all’Università e ai suoi studenti di riprendere la propria attività a L’Aquila.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...