Antifascismo? Una parola ancora da usare

Pubblicato: 4 marzo, 2009 in Politica

antifascismoQualche anno fa fui denunciato da un “giovanotto” di Forza Nuova per aver scritto su un articolo di giornale che il movimento ForzaNuova è ispirato ai principi del fascismo, del nazismo e dalla “passione” filo-hitleriana. La denuncia (addirittura penale) venne archiviata naturalmente in quanto non c’erano elementi di diffamazione e tutto si risolse con solo qualche “seccatura burocratica” da dover adempiere. Naturalmente la mia opinione sul “movimento” sopra citato non solo non è immutata, ma addirittura si aggrava quando sul giornale si scorge la notizia che in un corteo di militanti di Forza Nuova c’è anche un prede a sfilare con i “baldi giovanotti” dell’ estrema destra.

da Repubblica.it si legge:

“E il prete benedì i camerati con il saluto romano. Lui è don Giulio Tam, padre lefebvriano che si definisce “gesuita itinerante”. Sabato scorso il sacerdote ha sfilato, accanto a Roberto Fiore, in testa al corteo di Forza Nuova a Bergamo: più che altro una parata militare, con i militanti forzanovisti che hanno marciato per le vie del centro muniti di caschi e bastoni. Tra saluti romani, “boia chi molla” e qualche “Sieg Heil”, la manifestazione ha accompagnato l’inaugurazione della nuova sede”

Ed ecco quindi che la parola antifascismo dev’essere ben salda nella nostra scala valoriale, affinchè questa gente (evidentemente repressa e con problemi celebrali al seguito) possa sicuramente rappresentare una fetta più che minoritaria della società. Inutile ricordare che c’è una legge  italiana (a cui tanto fanno riferimento i giovanotti di forza nuova) sull’ apologia al fascismo. Per evitare qualsiasi dubbio:

“L’apologia del fascismo è un reato previsto dalla legge 20 giugno 1952, n. 645 (contenente “Norme di attuazione della XII disposizione transitoria e finale (comma primo) della Costituzione“), anche detta “legge Scelba“, che all’art. 4 sancisce il reato commesso da chiunque “fa propaganda per la costituzione di un’associazione, di un movimento o di un gruppo avente le caratteristiche e perseguente le finalità” di riorganizzazione del disciolto partito fascista, oppure da chiunque “pubblicamente esalta esponenti, princìpi, fatti o metodi del fascismo, oppure le sue finalità antidemocratiche”.

Ricordando sempre le parole di Bertol Brecht:

“Chi non ha memoria del proprio passato è condannato a ripeterlo”

ANTIFASCIMO SEMPRE!

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...