Ciao Eluana

Pubblicato: 12 febbraio, 2009 in Politica

 Paese strano il nostro… Paese dove la cultura è stata da sempre uno dei pilastri cardini della nostra storia. Paese complicato il nostro… Ed ecco una delle tante stranezze raffiorare. Il caso Englaro che ha attraversato le pagine dei giornali e ai quali i media hanno portato alla ribalta nazionale. Tanti lunghi anni… Paese strano dicevamo dove succedono cose strane. Oppure paese normalissimo dove le cose che succedono sono all’ occhiello dei più pura e semplice routine. Il caso di una ragazza in coma irreversibile che per ben 17 anni ha dovuto attendere l’ ora della sua fine. Una sentenza del tribunale, il volere di un padre non sono riusciti a far tenere la bocca cucita a chi, per l’ ennesima volta e per l’ ennesimo caso, ha cercato di speculare sull’ ennesima vita umana. Paese strano dicevamo dove un giornale (Famiglia Cristiana) si è prima indignato per le leggi italiane, dell’ ultimo governo Berlusconi, sull’ immigrazione considerate “leggi razziali” e poi non si indigna, ma anzi accusa, quando una sentenza di un giudice stava per essere letteralmente stralciata. In una democrazia (demos=popolo, crazia=potere) dove i cittadini tutti hanno il potere dello stato (o almeno questo era il senso che attribuivano i greci alla suddetta parola). Il potere dei cittadini che si autogovernano, che istituiscono una magistratura con dei compiti ben precisi e che istituiscono un governo con dei compiti ben precisi. Potere dei cittadini che conferisce due poteri ben distinti e non sovrapponibili ad un governo e ad una magistratura. Perchè due poteri ben distinti? Per evitare il rischio di una dittatura. Per evitare, cioè, che troppo potere potesse venire nelle mani di pochi (quindi non democrazia, ma oligarchia), per evitare una monarchia (potere di uno) o ancora peggio per evitare, quindi, una dittatura. E di questo non ci si indigna? Non si grida allo scandalo? Senza entrare ovviamente nel caso specifico dove ognuno è libero di pensare e agire come vuole. Se Beppino Englaro non avesse ricorso alla sentenza della magistratura nessuno avrebbe gridato allo scandalo, nessuno avrebbe osato permettersi di dubitare delle scelte di un padre e di una ragazza. E allora la domanda viene spontanea. Possibile che ancora oggi si cerca di minare la libertà individuale stralciando quella che prima abbiamo chiamato Democrazia? Ebbene la risposta che ognuno se la cerchi con la propria coscienza… La Chiesa vuole a tutti costi difendere la religione e il principio della vita cercando di togliere potere alle scelte individuali, la “politica” vuole a tutti i costi difendere il proprio potere cercando di toglierlo ai cittadini violando la democrazia. Solo tre parole rieccheggiano in me…ricordo di un signore con la toga che una volta disse: “RESISTERE, RESISTERE, RESISTERE”

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...