Perchè Sinistra Democratica

Pubblicato: 18 gennaio, 2009 in Politica

Dopo le ultime vicende abruzzesi, dopo lo smantellamento della giunta regionale nell’ estate appena passata, la decisione di aderire a Sinistra Democratica si è fatta sempre più forte e concreta. Un paradosso considerando il momento di “indice di gradimento” veramente basso in cui verte la nostra politica abruzzese. Sono circa 4 anni ormai che non metto più piede in una stanza di un partito. Non rimpiango nulla delle scelte prese e del distacco dall’ allora ex Ds. Anzi con il sennò del poi valutazioni e scelte forse sagge e giuste. Ora, però, la necessità di riniziare un percorso. I Democratici di Sinistra non ci sono più. Il Partito Democratico non solo non ha risolto i problemi identitari del vecchio partito (ex PCI), ma li ha accentuati e ha inglobato in sè tutti i conflitti sulla questione morale. Di questo devo riconoscerlo… non avevo mai messo la questione morale al primo posto nella mia scala valoriale… ma solo per un senso pratico e politico, e non per importanza. Ma il Partito Democratico è riuscito a far riossigenare i discorsi del vecchio segretario Berlinguer per il quale la questione morale era di fondamentale importanza per qualsiasi costiuzione politica. Partito Democratico che perde tutti i suoi valori di Sinistra di “fare politica” e dimentica completamente la sua storia. Cerca di eguagliare sempre più il modello americano (riuscendoci per altro molto male) e cancella la storia di chi nella politica, forse, ci ha creduto veramente. E da qui il “piccolo movimento” di Sinistra Democratica che ha nel suo scopo principale quello di tessere la “tela della sinistra” e cercare di ricostruire una sinistra italiana. Compito arduo e difficile date le ovvie resistente di Rifondazione e Pd. Dicevamo un movimento piccolo caratterizzato dalla voglia di tornare a far “politica” e a non inglobare in sè gli schemi “democratici” che il partito di Weltroni ha oramai acquisito come propri. L’ intento è quello di creare una sinistra che finalmente possa essere unita e possa iniziare a tornare al compito che le spettava… senza giri di parole o grandi descrizioni: LA DIFESA DEI PIU’ DEBOLI. Senza mai avere la pretesa, però, di essere l’ “inter pares” della politica. Cercando quindi il dialogo con il partito democratico e con chi ancora (purtroppo) pensa di giocare a fare il comunista. Pensando sempre ad agglomerare la rete del centro sinistra per governare e modificare lo stato di assoluto degrado in cui si trova la nazione Italia. Non si tratta di politichese o di elugubrazioni “burocratiche”, ma di semplice voglia di tornare a far politica, di cercare di risollevare l’ “abulia politica” che circonda la nostra società e cercare di far qualcosa per impedire che possa di nuovo capitare ciò che è successo a Luglio 2008. E la scusa ” ma tanto la politica è uno schifo “, la lascerei a chi è pigro e non ha la voglia o il coraggio per cambiare le cose. Io ci provo e aderisco a SINISTRA DEMOCRATICA. Un altro mondo è possibile!!!

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...