La ballata di ZIOCUL

Pubblicato: 7 gennaio, 2009 in Persone, Politica

LA BALLATA DI ZIOCUL

O elettore che tanto hai peccato,
nel dare al nostro Abruzzo cotanta rappresentanza,
che nell’Europa intera ci ha diffamato,
ricorda, nel segreto della stanza,

quanta speme, quanti  soldi e quanto onore
il benefattor, zio Cul d’Abruzzo,
ci ha donato con gran cuore,
lasciandoci poi il solo puzzo.

La festa, o elettor, è finita
rinsavisci un pochino
e ritorna cittadino a vita,
prendendo in mano il tuo destino.

E voi, cari paracul eletti,
forza  un po’ di coraggio!
Alzate le larghe chiappe,
lasciate la greppia e il foraggio.

Riconoscenti vi saremo
dell’ultimo atto fatal.
Alla vostra dipartita brinderemo
a te Ziocul, coi tuoi eletti paracul.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...