Tornare a far politica

Pubblicato: 24 novembre, 2008 in Politica

In questi giorni di campagna elettorale riguardanti le elezioni regionali, riflettevo sul senso di far politica. E riflettendo a lungo, ho deciso che dopo le elezioni regionali voglio tornare a “far politica” in modo attivo. Cercando di portare il mio contributo, anche il più piccolo. Perchè? E’ noto oramai che la politica naviga in un baratro nel quale risalire sembra quasi impossibile. Più passa il tempo e più i partiti diventano vuoti, più passa il tempo e più cresce il “dis/amore” nei confronti dell’ “arte” più antica del mondo. Le motivazioni sono sotto agli occhi di tutti e francamente come non si può condividerle? Bene, questo però non ci può distogliere da una considerazione non poco rilevante. Cosa succede quando l’ abulia politica prende il sopravvento? La naturale conseguenza si chiama “clientela”. Qualcuno potrà dire: ma la clientela non c’era anche prima? Verissimo, ma prima la clientela era contrastata da un’ idea di far politica (quella del PCI) nel quale i valori da essa espressa erano capisaldi per il popolo che animava quel partito. Se vogliamo “materializzare” la proporzione politica del paese possiamo dire che il 50% era rappresentato dalla politica clientelare e il 50% era rappresentato dalla politica dei valori. Oggi purtroppo il dato percentuale della politica clientelare credo sia salito in maniera spaventosamente alta. E bene è arrivato il momento (almeno per quanto riguarda la mia persona) di tornare a far qualcosa. E’ arrivata l’ ora di contrastare l’idea che la politica sia come concetto generale una cosa malsana da evitare, una cosa che non riguarda le nostre persone e l’ “habitat” che ci circonda. Non che in questi anni non abbia cercato di far qualcosa. L’ impegno all’ interno dell’ udu ne è la prova lampante, ma ritengo che personalmente questo non possa più bastare. E allora dopo le elezioni si torna con più entusiasmo di prima (quando a 15 anni mi tesserai per la prima volta in un partito). Proprio adesso che per il popolo abruzzese la politica ha toccato la sua soglia di insopportabilità maggiore credo sia giusto e doveroso farlo.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...