Residenza Integrata

Pubblicato: 1 luglio, 2008 in Sogno

 

 

ALLA NOTIZIA TENGO PARTICOLARMENTE PERCHE’ UNO DEGLI IDEATORI DI QUESTA RESIDENZA INTEGRATA, SITA NEL COMUNE AQUILANO, E’ ISAIA MARTINAZZO, MIO COMPAGNO DI SQUADRA E COMPAGNO DI ALLENAMENTO DI TENNIS TAVOLO; NONCHE’… PERSONA ECCEZZIONALE.

L’AQUILA. L’associazione «Abitare insieme» ha inaugurato i propri locali il 25 maggio scorso  alla Torretta.

E’ la realizzazione di un progetto presentato sulla scorta della legge 162/98 ed è la proposta di una convivenza in forma comunitaria di nuclei familiari “normali“ con portatori di handicap.  Il progetto ha visto la collaborazione di associazioni private che si occupano da molti anni del mondo dell’handicap come la Comunità XXIV luglio, l’Aptdh e l’Aipd e di enti: la Regione che ha erogato i fondi e il Comune dell’Aquila che ha agevolato la realizzazione della struttura.

25/06/2008

La struttura ospiterà un comunità di famiglie solidali, alcune delle quali hanno al proprio interno congiunti diversamente abili. La casa si trova in via della Scuola, nel quartiere Torretta.
E’ stato inaugurato ieri a l’Aquila una casa di accoglienza per persone con diverse disabilità. La struttura ospiterà un comunità di famiglie solidali, alcune delle quali hanno al proprio interno congiunti diversamente abili. La casa si trova in via della Scuola, nel quartiere Torretta, ed è stata realizzata grazie all’impegno dell’associazione “Abitare insieme”, costituita nel 1992 da persone che avevano già maturato esperienze nel mondo del volontariato e dell’associazionismo cattolico. La struttura è stata realizzata nell’ottica di una residenzialità integrata e di servizi e si compone di 4 appartamenti, che saranno utilizzati dalle famiglie, di uno spazio da destinare all’accoglienza temporanea di chi si trova in difficoltà (con sei posti letto), e di spazi comuni. Tra questi ultimi figura un centro diurno per l’assistenza e l’ascolto, che deve essere completato, ha spiegato Pappalepore. Il progetto ha visto la collaborazione di enti privati (Comunità XXIV Luglio, L’Aptdh – Assiciazione per la Promozione e la Tutela dei Diritti nell’Handicap, l’Aipd- Associazione Italiana Persone Down), di enti pubblici come Regione, che ha erogato il finanziamento, e il Comune che ha agevolato la realizzazione della struttura).

 

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...