I 100 LINGUAGGI

Pubblicato: 3 giugno, 2008 in Poesia

Ho oramai preso la strada di filosofo libero pensatore e, come già riportato nei post precedenti, le assimilazioni e i paragoni in questo periodo vengono giù come nulla. Qui di seguito vorrei riportare una poesia di Loris Malaguzzi (di Reggio Emilia), uno dei più grandi pedagogisti al livello internazionale. Non dico più nulla, lascio a voi l’ interpretazione e la creatività del paragone del bambino a qualunque figura voi vogliate.

I CENTO LINGUAGGI

Il bambino
è fatto di cento.

Il bambino ha
cento lingue
cento mani
cento pensieri
cento modi di pensare
di giocare e di parlare 

cento sempre cento
modi di ascoltare
di stupire di amare
cento allegrie
per cantare e capire

cento mondi
da scoprire
cento mondi
da inventare
cento mondi
da sognare.

Il bambino ha
cento lingue
(e poi cento cento cento)
ma gliene rubano novantanove.

La scuola e la cultura
gli separano la testa dal corpo.

Gli dicono:
di pensare senza mani
di fare senza testa
di ascoltare e di non parlare
di capire senza allegrie
di amare e di stupirsi
solo a Pasqua e a Natale.

Gli dicono:
di scoprire il mondo che già c’è
e di cento
gliene rubano novantanove.

Gli dicono:
che il gioco e il lavoro
la realtà e la fantasia
la scienza e l’immaginazione
il cielo e la terra
la ragione e il sogno
sono cose
che non stanno insieme.

Gli dicono insomma
che il cento non c’è.
Il bambino dice:
invece il cento c’è.

 

Annunci
commenti
  1. carmen ha detto:

    I bambini hanno cento linguaggi e desiderano usarli tutti….

    veramente bella questa poesia..

  2. francesca ha detto:

    Il piacere della scoperta, della sperimentazione, insomma la libertà di volare con la fantasia dovrebbe guidare le linee pedagogiche delle nostre scuole per l’infanzia. Invece prevalgono forme d’apprendimento preconfezionato, omologato. Lottiamo per proporre, anche se controcorrente e anticonvenzionale, un’educazione in cui il bambino è persona competente, libera e attiva!!!!Poniamoci in ascolto verso i bambini, avremmo tante cose, noi adulti,ancora da imparare…

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...